Sopra il Tetto Sotto Terra

by Morose

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €5 EUR  or more

     

  • Compact Disc (CD) + Digital Album

    6-panel digipack. Artwork by Riccardo Tedoldi & layout by Patrizia Casadei .

    Includes unlimited streaming of Sopra il Tetto Sotto Terra via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 3 days
    edition of 300  30 remaining

      €10 EUR or more 

     

1.
Forse Greta è partita davvero, è tornata in Ungheria Così dicono tutte per strada: Greta se n’è andata via Tina dice che ha ventidue anni, e ne mostra più o meno metà Ti accarezza i capelli ogni notte, tu fai finta di niente e ti volti di là Forse Greta è partita davvero All’inferno o in cielo Se n’è andata via Anche Carla odia l’estate, ché l’amore è appiccicoso Ma il lavoro è lavoro comunque, io e lei andiamo avanti a ritroso E il fuoco che arde Priscilla, non lo spengono mille pompieri Legati alla caviglia, tiene i sogni che diventan veri Forse Greta è fuggita davvero Sotto un pallido cielo Se n’è andata via Greta, Greta, Great segreta Greta, Greta, Great segreta Greta, Greta, Great segreta
2.
e solo nel male Ma imparare a cadere provando a volare, forse ci può stare Perché a volte la cosa più giusta da fare è sbagliare Il mio sbaglio più grande, l’errore più giusto sei tu Vieni a trovarmi quaggiù Dimmi che non mi cambierai Sbagliare è la cosa più giusta da fare Sbagliare è la cosa più giusta da fare Sbagliare è la cosa più bella che c’è Sbagliare è qualcosa che fa per me Sbaglio io, sbagli tu, sbagliamo noi Sbaglia se vuoi quello che puoi Sbagli tu, sbaglio io, sbagliate voi Sbaglia per noi tutto quello che puoi Dimmi che non mi cambierai
3.
Dietro al migliore dei finti sorrisi, celano il volto amici-nemici La notte ti insegue, si spengon le luci, e tu fuggi via in sella alla bici Emanuela dagli occhi di giada, che guarda le stelle e perde la strada Emanuela pedala veloce: in fondo a ogni tunnel c’è sempre una luce Non è mai stato facile Fare tutto da te Non è poi così semplice Fare anche per tre Emanuela che sogna e non dorme, ascolta la pioggia suonare le foglie Emanuela dagli occhi di brace che porta la guerra, che porta la pace Emanuela pedala veloce, Emanuela pedala veloce In fondo a ogni tunnel c’è sempre una luce C’è sempre una luce
4.
5.
O mia cara, come stai? Aspetti ancora il treno che non passa mai, Mentre sotto la tua pelle Bruciano le stelle? O mia cara, dove sei? Stai con Sansone o con i filistei Ama tutto ciò che puoi Non sempre tornano gli eroi Non sempre vengono a salvarci Sopra il tetto sotto terra
6.
La felicità si guarda e non si tocca, Maria Rita Provi ad accarezzarla e proprio in quell’istante è già svanita La felicità si osserva di nascosto Mentre il tempo sfugge il via, il tempo è come sabbia tra le dita, Maria Rita Come riempi il vuoto di non avere niente? Chi ti accarezza il cuore? Come uccidi il tempo? Dove trovi le parole, per stare tra la gente? Chi ti accarezza il cuore? Chi ti accarezza il cuore, Maria Rita? Maria Rita, Maria Rita, il tempo è sabbia tra le dita Che il vento porta via Interroga i tuoi sogni e dimmi: quale tra le nostre navi Non farà ritorno in porto? Tutti pronti a giudicare, i Dottori della Legge Tutti i saggi a consigliare, compatire, condannare Tutti quanti laureati, e insegnanti della vita Sei bocciata Maria Rita, sei bocciata Maria Rita Al grande banchetto della vita, la felicità è finita
7.
Col suo sorriso, Costanza, illumina la stanza Illumina la stanza
8.
Trallalero 04:31
Hai fatto tutto ciò che ti è richiesto, per essere detto un uomo onesto? Hai fatto tutto quel che ti era chiesto? O hai fatto solo un po' del resto? Ho fatto solo quel che mi è interdetto: salto i pasti, non vado a letto non ho bisogno d’essere protetto, istruito, internato ed infine benedetto salto il turno, ed ecco qua, che vi saluto con un grande e grosso trallallerollerolà Signor Ministro, Sua Santità – questo è giusto, questo è bello, questo proprio non si fa Se il sole è sorto, tramonterà: la vostra strada non la segue, nossignore, non mi va Io salto il turno, ed ecco qua, che vi saluto con un grande e grosso trallallerollerolà Non c’è niente di più indecente, non c’è niente più indecente della gente
9.
Ora è ora, è ora d’andare Ora è ora, è ora d’andare via Ora è ora, è ora d’andare Ora è ora, è ora d’andare via Vado via Non importa quanto lunga sia la strada, come una lettera mai arrivata Non m’importa se non sta tanto bene: qui non c’è più niente che m’appartiene Non importa quanto lunga sia la strada, come una lettera mai arrivata Non m’importa se non sta tanto bene: qui non c’è più niente che mi trattiene Non importa quanto lunga sia la strada Non importa quanto lunga sia la strada Non importa quanto lunga sia la strada Non importa quanto lunga sia la strada

about

Sopra il tetto sotto terra is the six long playing by Morose, and the second in which the lyrics have been composed in the native Italian language. Over more than 20 years of activity the act has developed a now refined, mature and very distinguishable in which song-writing and complex yet ethereal harmonisations finds a subtly and exquisite balance. The records can be seen as collection of tales, in which the characters attempt sometimes through tragic, sometimes through heroic, sometime through ironic efforts to comply and establish their own individual identity. These story are told by weary poetic lyrics accompanied musically by sudden epiphanies, melancholic withdraws, rushes of protest and turmoil and, at the end, of hopeless hopes. The record is a joint release from Under My Bed Recordings and Ribéss Records.

credits

released May 3, 2019

Morose are, on the occasion, a duo composed of project’s founder D. Landini (Guitar and Voice) and long term band member, multi-instrumentalist P.G. Storti (Mellotron, Clarinet, Electric Organ and Guitar, Cell). All songs written and recorded by Morose. Mastered by Andrea Denittis (Ratafiamm, deNITTIS). The graphical layout is from Patrizia Casadei based on the original drawings of Riccardo Tedoldi .

license

tags

about

Under My Bed Recordings Vergiate, Italy

Under My Bed Recordings, is a No-Profit label based in Milan (Italy), founded in 2001, dedicated to home-recording productions. For us, do-it-yourself is a choice and an attitude, not a budget limitation. Hence, we preferentially produce minimalist folk, pop and, more rarely, electronic acts. We prefer to listen to Fe-magnetic supports, but anything else would be simply fine. We love tapes indeed ... more

contact / help

Contact Under My Bed Recordings

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Report this album or account

If you like Sopra il Tetto Sotto Terra, you may also like: